Cantieri

14-05-2014

Ecco “Lady Candy”, il nuovo megayacht di Benetti

Realizzato per conto di un armatore di origine orientale, “Lady Candy” di Benetti è un 56 metri in acciaio e alluminio; velocità massima 17 nodi, velocità di crociera 16 nodi, autonomia 5.000 miglia nautiche a 12 nodi

In concomitanza con il premio come “Best Worldwide Custom Built Yacht” ai recenti “Asia Boat Awards 2014”, Benetti svela ufficialmente “Lady Candy”, ultima produzione (in ordine di tempo) del cantiere.

Il megayacht “Lady Candy” (unità n. FB260), equipaggiato con due MTU 12V4000 da 1.320 kW ciascuno e due generatori Cat C9 Genset da 175 kW ciascuno, è un’imbarcazione da 56 metri, interamente in acciaio e alluminio. Capace di una velocità massima di 17 nodi e di una velocità di crociera di 16 nodi, “Lady Candy” è stato sviluppato, per gli esterni, da Benetti in collaborazione con lo studio di progettazione Central Yacht del comandante Paul Brackley. L’armatore di origine orientale che ha commissionato il megayacht intende utilizzare “Lady Candy” insieme alla famiglia e agli amici. Lo stile e l’arredamento degli interni, anche questi seguiti dal proprietario in prima persona, sono stati sviluppati da Central Yacht e dallo studio statunitense di architettura d'interni BAMO.

Lady Candy” presenta quattro ponti principali, collegati da un ascensore centrale che si apre su eleganti lobby dalle quali si accede ai vari ambienti. L’upper deck di “Lady Candy è destinato all’armatore e alla figlia, alla quale la barca è dedicata. 

L’appartamento dell’armatore è collocato a poppa, e comprende un salone panoramico, uno studio privato, una zona lounge, un grande bagno con doppia toilette separata da una doccia. Il proprietario dispone anche di una terrazza privata con accesso diretto dalla vetrata panoramica circolare che racchiude l’area dove si trova la stanza da letto vera e propria. Su questo ponte è stata inserita una massage room, un elemento tipico della cultura Orientale.

Riguardo alle prestazioni, a 12 nodi (andatura economica) l’autonomia di “Lady Candy” è di 5.000 miglia nautiche.

Link Utili

visita Benetti Yachts

Galleria