Trade news

03-06-2013

Seatec-Compotec e YARE 2013

I numeri e dettagli di un incontro anche internazionale.

Seatec-Compotec che si è svolta a CarraraFiere dal 6 all’8 febbraio 2013 assieme a YARE. Gli espositori che sono stati 441 (dei quali 180 stranieri) per Seatec-Compotec mentre YARE ha ospitato 31 marchi (5 stranieri). La rassegna ha registrato 7.672 visitatori (5% stranieri) regolarmente accreditati.   Presenti espositori, sia di quelli che operano nel settore tecnologie, forniture e design per imbarcazioni yacht e navi (Seatec), sia delle aziende specializzate nel campo dei materiali compositi (Compotec), sia per l’area refitting e servizi post vendita (YARE).
 
Italia e non solo…
I gruppi ufficiali stranieri sono stati supportati con un programma di visite nelle sedi delle aziende e di incontri pianificati in fiera. Nello spazio coordinato dall’ICE si sono svolti gli incontri B2B che hanno visto protagonisti a Seatec-Compotec circa settanta operatori esteri selezionati e invitati in collaborazione con CarraraFiere per avviare rapporti commerciali con le aziende italiane. La delegazione di operatori esteri invitati da ICE e Toscana Promozione, circa sessanta, era composta da responsabili di uffici acquisti, responsabili tecnici, designer di cantieri di megayacht, distributori studi di progettazione provenienti da Croazia, Finlandia, Francia, Germania, Malta, Polonia, Russia, Slovenia, Spagna, Regno Unito, Turchia e Sud Africa.
Anche per gli espositori e i visitatori di YARE è stato predisposto un programma specifico di visite e incontri B2B grazie al lavoro di Lucca Promos in collaborazione con Unioncamere e NAVIGO, ospitando e coinvolgendo oltre 50 comandanti di grandi yacht che hanno partecipato agli incontri con gli operatori del refitting presenti a YARE e che hanno visitato anche aziende e cantieri.
 
Alcuni degli eventi
Non sono mancati workshop tecnici organizzati sia dalle aziende sia da enti, istituti di formazione e associazioni di categoria che hanno affrontato argomenti di attualità e valenza tecnica: refitting in campo nautico, problematiche legate alla sostenibilità ambientale, formazione, sicurezza, analisi dei trend economici, dimostrazioni dei processi produttivi con l’utilizzo dei compositi, tecnologie innovative di propulsione, procedure nella saldatura, linee guida OCSE, navigazione e meteorologia marina. Fra le mostre allestite è stata molto apprezzata quella dedicata ai progetti vincitori della 10° edizione del MYDA, Millennium Yacht Design Award e al Qualitec Award nelle due declinazioni “Technology” e “Design” dedicate ai prodotti più innovativi presentati dagli espositori, che hanno visto come vincitori aziende impegnate nella ricerca con risultati che hanno portato alla realizzazione di pezzi già inseriti nelle reti commerciali. 

Galleria